Agricoltura: Loss(Lega), abbassare l’Iva per proteggere le api

Roma, 12 lug – “E’ stato accolto in Commissione Agricoltura alla Camera l’emendamento, proposto dalla Lega, di abbassare l’Iva per i servizi di impollinazione resi dagli apicoltori. Il noleggio delle arnie ai frutticoltori è è pratica diffusa in agricoltura in quanto consente l’impollinazione. L’Iva al 22 per cento in Italia penalizza gli apicoltori. Occorre inserire il servizio di impollinazione tra quelli ad Iva agevolata questo per tutelare sia gli apicoltori che le api stesse”. 

Così la deputata della Lega Martina Loss, prima firmataria della proposta. 

Secondo le stime dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), delle 100 specie di colture che forniscono il 90 % di prodotti alimentari in tutto il mondo, 71 sono impollinate dalle api. La maggior parte delle colture nell’Unione europea dipende dall’impollinazione degli insetti. Inoltre, al di là del valore fondamentale dell’impollinazione per la conservazione della biodiversità, il suo valore monetario annuo globale è stato stimato in centinaia di miliardi di euro. Alla luce, quindi, dell’importante valore ecologico ed economico delle api, è necessario monitorare e mantenere riserve di api sane, non soltanto a livello locale o nazionale, ma anche a livello mondiale ed evitare che le arnie utilizzate per l’impollinazione vengano bruciate e distrutte.