Ambrosi: “Ecco i miei ordini del giorno per la Valle dei Laghi e la Gardesana”

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto ALESSIA AMBROSI FOTO DI ALESSIO COSER

“E’ con vera soddisfazione che annuncio l’avvenuta approvazione, in Consiglio provinciale, di una mia Proposta di ordine del giorno che impegna la Giunta, nella manovra finanziaria di assestamento 2019-2021 o in successive manovre finanziarie, a programmare ed avviare i lavori di sistemazione e completamento della ciclopedonale della Valle dei Laghi – in particolare nei tratti delle gallerie vicino al torrente Vela – così da poter finalmente ultimare un’opera decisamente importante ma che, da anni, sconta una condizione di incompletezza.

E’ un risultato di cui sono molto orgogliosa perché la ciclopedonale della Valle dei Laghi – che parte dalle sponde del Lago di Garda e risale la Valle dei Laghi, da cui prende il nome – rappresenta, come noto, una occasione preziosa per non dire imperdibile per moltissimi turisti e cicloturisti i quali possono così transitare tra laghi, vigneti, sapori e castelli e tutte le meraviglie del Trentino; il problema è questa ciclabile che era – e a oggi ancora è – non completa.

Invece con l’avvenuta approvazione della Proposta di ordine del giorno si gettano finalmente le basi affinché la ciclopedonabile della Valle dei Laghi possa essere conclusa. Non solo: al tempo stesso si lancia anche un segnale politicamente molto forte in ordine a quella determinazione e a quella concretezza che si stanno sempre più distinguendo come i tratti qualificanti della maggioranza che siede in Consiglio provinciale e, naturalmente della Giunta a trazione leghista presieduta da Maurizio Fugatti.

Allo stesso modo sono felice perché l’avvenuta approvazione, in Consiglio provinciale nel corso dell’esame dell’Assestamento di bilancio, di un’altra Proposta di ordine del giorno – avente come sempre prima firmataria la sottoscritta – che impegna la Giunta a dare priorità al finanziamento alla messa in sicurezza della la strada statale 45 bis – nota anche come «Gardesana occidentale» – è un passaggio altresì politicamente significativo e rilevante.

Infatti, le condizioni di pericolosità di detta arteria stradale – purtroppo evidenziate dal continuo verificarsi di incidenti, soprattutto nel tratto tra Vezzano e Vigolo Baselga, in assoluto, con le sue curve, il più insidioso – erano note da tempo e urgeva intervenire. Un’urgenza della quale, approvando la citata Proposta di ordine del giorno, la maggioranza a trazione leghista ha dimostrato di essere particolarmente sensibile”

E’ quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi