AMBROSI (LEGA SALVINI TRENTINO): MOZIONE DELLA LEGA. PERSA DALLA SINISTRA UNA GRANDE OCCASIONE

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto ALESSIA AMBROSI FOTO DI ALESSIO COSER

“Stamane è stata approvata in Consiglio provinciale la Proposta di mozione n. 143/XVI – su ‘Iniziative tese a sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei pericoli legati all’impiego dei social network’; un documento che avevo presentato insieme ai colleghi del Gruppo Lega Salvini Trentino e che, in sostanza, altro non fa, a fronte anche di dolorosi episodi di cronaca, che caldeggiare una più capillare e sistematica prevenzione tra i giovani, e non solo, rispetto a quelli che sono i pericoli legati all’impiego dei social network, in termini di bullismo, tassi di depressione, ideazioni suicidarie e quant’altro.

Un impegno e un tema evidentemente che dovrebbe essere sentito da tutti e che invece è stato oggetto di critiche davvero singolari da parte delle minoranze, che si sono indignate per il semplice fatto che, in premessa, veniva ricordato un fatto di cronaca locale che aveva per protagonista una ragazza vittima di un’aggressione da parte di un soggetto di origini straniere; dato di fatto incontestabile, quest’ultimo, che però le minoranze hanno bollato come “provocazione razzista”, con la solita ridicola strumentalizzazione.

Se da un lato con alcuni colleghi della minoranza, c’è stato un confronto costruttivo, con una mediazione sul dispositivo per proseguire e approvare un documento costruttivo e di buon senso, sono state particolarmente deludenti e gravi le sottolineature del collega Dallapiccola il quale ha affermato che il documento tratta di banalità e temi demagocici. Si stava parlando di cyberbullismo e violenza. Ha poi insistito accusando la Lega e Matteo Salvini di non avere titolo per poter intervenire in un simile dibattito. Un’affermazione della massima gravità contro le donne e le forme di violenza ai danni dei giovani causate da un utilizzo scorretto dei social network, che tuttavia è molto indicativa della pochezza di una opposizione del consiglio provinciale pronta ad aggrapparsi proprio a tutto, pur di non riconoscere i meriti delle iniziative della da loro detestata Lega Salvini Trentino.

L’importanza dell’approvazione della mozione è evidente, perché implementa la necessaria opera di prevenzione di questi fenomeni. È una mozione che tutela i nostri giovani da situazioni gravissime che solo una certa sinistra riesce incredibilmente a non vedere.
Se la “compagine perbenista” capeggiata da Dallapiccola avesse a cuore la vita e la sicurezza dei nostri ragazzi più della cieca ideologia forse potrebbe riuscire a capirlo.
Sfortunatamente non è cosi.

E oggi, purtroppo, in aula alcuni membri della minoranza hanno perso una grandissima occasione per cominciare a fare i conti con la realtà, riuscendo, ancora una volta, a dare il peggio di sé”.

E’ quanto afferma in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi