Ambrosi (Lega Trentino): “Rapina sui prelievi bancomat e altro ancora: quello giallorosso è il governo dei parassiti”

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto ALESSIA AMBROSI FOTO DI ALESSIO COSER

“Purtroppo la proposta avanzata dal MoVimento 5 Stelle l’altro giorno – l’aumento dal 10 al 23% sui clienti di ristoranti e alberghi – non era, come in tanti si auguravano, solo una boutade, bensì l’inizio di un programma preoccupante. In questi giorni sono infatti emersi altri propositi folli, come quelli d’introdurre tasse sulle merendine e pure sui biglietti aerei, cosa che colpirebbe tutti aumentando il prezzo dei voli.

Ma la cosa più grave, una vera e propria rapina, è la patrimoniale sul bancomat, fino al 5 per cento sui prelievi di contanti che eccedono una soglia considerata fisiologica per le piccole spese.
Come si vede, è un governo di parassiti che sa dire solo tre parole: tasse, tasse, tasse.
Inutile ricordare come tutto ciò porterebbe al rallentamento dei consumi e dell’economia, proprio in una fase in cui invece l’Italia ha bisogno di risollevarsi.

Come fior di esperti non da oggi evidenziano, infatti, è di taglio delle tasse – non certo un loro aumento – che ha bisogno d’Italia, e Matteo Salvini e la Lega lo hanno compreso appieno, tanto è vero che hanno proposto la flat tax. Motivo per cui c’è davvero da augurarsi che il Conte bis si concluda al più presto, prima che gli incubi che vagheggia diventino realtà, a scapito di tutti gli italiani”

E’ quanto affermato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino Alessia Ambrosi