Bisesti: “Nuovo Governo non rispecchia la volontà degli italiani”

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto MIRKO BISESTI FOTO DI ALESSIO COSER

Oggi si sta insediando un governo che non rispecchia in nessun modo la volontà degli italiani. Sebbene la Costituzione permetta la nascita di questo “esecutivo”, non possiamo fare a meno di affermare che l’opinione del popolo italiano nell’ultimo anno ha espresso una chiara volontà a favore di un governo a trazione Lega, un governo dei sì che punti ad un’Italia protagonista in Europa e nel Mediterraneo, e non un “esecutivo delle poltrone” come quello che si sta instaurando a Roma sotto gli ordini di Bruxelles.
Il discorso pronunciato dal Presidente del Consiglio nella giornata odierna ha ampiamente dimostrato che tutto quanto di buono veniva fatto dalla Lega durante il giorno, veniva poi disfatto da altri.
Tutti questi contrasti non potevano andare avanti e un’azione di governo – mi riferisco a quella del governo gialloverde di questi ultimi mesi- che non aiutava gli italiani non poteva essere in alcun modo accettata dalla Lega e da Matteo Salvini. Da qui la decisione di aprire una crisi di Governo, che ha evidenziato come non mai il fatto che, da parte del MoVimento 5 Stelle, non vi fosse – già da tempo – la volontà di lavorare per il bene degli italiani.
Tutti i discorsi pronunciati in questi giorni dagli esponenti del M5S che vertono sulla bontà dei loro programmi sono attendibili come la loro coerenza nel non passare da un’alleanza con una forza politica all’altra. Di fronte a questo triste scenario fatto di mancate promesse e di profonda incoerenza vi sono comunque le idee coerenti della Lega che, da forza politica fatta da persone libere, ha scelto coraggiosamente di non sottomettersi ai poteri forti e di andare all’opposizione con la certezza che tra qualche mese gli italiani potranno scegliere di ridare dignità al proprio Paese scegliendo Matteo Salvini come Premier.

È questo quanto dichiarato in una nota dal Segretario della Lega Salvini Trentino Mirko Bisesti