Bonus per medici e infermieri. Dal governo solo una pacca sulla spalla

Apprendiamo, con neppure tanto stupore, che il governo ha deciso di azzerare il premio, fino a mille euro, per il personale sanitario impegnato in prima linea nel contrasto al Covid-19. Una decisione che pare confermata dalle notizie che trapelano dal consiglio dei ministri in corso”. Lo dichiarano i deputati della Lega Vanessa CATTOI e Mauro SUTTO. “Dopo tante belle parole, nel momento di passare ai fatti, il governo si rimangia tutto e anziché ringraziare con un meritatissimo bonus economico, si limita alla classica ‘pacca sulla spalla’ – aggiungono CATTOI e SUTTO – . Un atto davvero offensivo per centinaia di operatori sociosanitari, che hanno lavorato giorno e notte, mettendo a rischio la propria vita”. “E pensare che questa mattina la maggioranza, bifronte, giallorossa aveva approvato l’ordine del giorno della Lega, con primo firmatario Massimo Garavaglia, per impegnare il governo per dare riconoscimenti economici agli operatori. Peccato che il governo si sia dimenticato di trovare adeguate coperture economiche. Una presa in giro che medici, infermieri e gli italiani tutti non si meritavano proprio”, concludono i leghisti.