Cavada: “Ecco perché parteciperò alla Marcia per la famiglia”

Domenica a Verona parteciperò, insieme a una delegazione della Val di Fiemme, alla Marcia per la Famiglia, festoso evento a conclusione del Congresso Mondiale delle Famiglie in corso a Verona a partire da stamane. La partecipazione alla Marcia per la Famiglia origina dalla mia convinzione circa l’urgenza riportare al centro del dibattito politico, trentino e italiano, temi come la famiglia e la vita. Tutto ciò, si badi, senza voler limitare diritti e libertà, e senza alcun fine discriminatorio ma – al contrario – per rispondere all’impellente necessità di ridare centralità a valori propri della nostra storia e alla nostra cultura, e che in tempi recenti sono stati purtroppo marginalizzati, al punto che oggi sono quasi soggetti a stigma sociale.

Penso, in particolare, ai diritti dei bambini, alla dignità della donna, alla tutela giuridica della vita e della famiglia e alle politiche per la natalità. Priorità antropologiche che mi stanno a cuore e per affermare le quali marcerò a Verona. Ci vediamo quindi domenica 31 marzo, ore 12:00, in Piazza Bra.

Questo è quanto dichiarato in una nota dal Consigliere provinciale Gianluca Cavada.