Consiglieri Lega Trento: “Tutela e apprezzamento per gli operatori dei servizi funerari”

In questo periodo delicato, dove sono stati sospesi non solo i principali contatti tra le persone, ma anche le cadenze della vita quotidiana, si sono fermati anche i ritmi scanditi dai momenti della vita religiosa, come la Santa Messa o i riti funebri. Nel momento dell’emergenza, quando il tempo per molti si è come fermato per la quarantena forzata, dobbiamo ricordare l’importanza che i riti rivestono nella nostra vita. Per quanto riguarda i riti funebri, sospesi per ora, un profondo ringraziamento va agli operatori comunali che si occupano di questa delicata incombenza e che hanno mantenuto attivo questo servizio importante. La sensibilità e l’attenzione con cui hanno svolto il loro compito in questo periodo va ricordata con particolare elogio per il sostegno alle famiglie in un momento difficile.

In vista della futura riapertura al pubblico dei servizi funerari, dovrà essere priorità dell’amministrazione comunale tutelare ancor di più questi operatori dotandoli di adeguati dispositivi protettivi personali, oltre a garantire una corretta fruizione del servizio da parte dei congiunti dei defunti.
Ci si augura che anche per tutelare il personale in servizio, nel rispetto delle regole stabilite dalle ordinanze del presidente della Provincia autonoma di Trento, già in questi giorni, ai servizi funebri non ci sia afflusso di persone superiore agli stretti congiunti, cosa che metterebbe a rischio la salute di tutti.

Gruppo consiliare Lega Nord Trentino
Gianni Festini Brosa, Bruna Giuliani, Martina Loss, Claudia Postal, Stefano Osele, Vittorio Bridi