Dalzocchio: “Convincente l’iniziativa sulla vignetta per limitare il traffico pesante”

Rispetto alla comunicazione in Aula di Maurizio Fugatti su A22, concessione alla vigilia del cosiddetto ‘ultimatum’ del Ministero dei trasporti, credo che non si possa che ringraziare il Presidente Fugatti. Infatti, la notizia di una “vignetta” per frenare l’avanzata dei camion sulla Valsugana con la preparazione – in accordo sia con la Provincia di Bolzano sia con i soci di Autobrennero – di una tariffa legata alla quota ambientale come fonte di finanziamento alle opere e alle infrastrutture segna un passaggio politico prezioso sia perché si pone nel solco di un esercizio intelligente e lungimirante della nostra Autonomia, sia perché dimostra una grande attenzione al nostro territorio. Un’iniziativa che tiene conto anche dell’importanza che un’opera infrastrutturale come la Valdastico avrà per il futuro della Valsugana con una sensibile riduzione del traffico presente lungo il tracciato, un ridimensionamento che gioverà ad una valle che noi della Lega abbiamo a cuore. La “vignetta” è finalizzata soprattutto – mi sento di osservare – al futuro del Trentino e al suo ammodernamento infrastrutturale. Per questo ritengo che – al di là delle divergenze di vedute e sensibilità politiche presenti nell’Aula – il Presidente della Giunta non possa che essere ringraziato, e – come il collega Cia – apprezzo il fatto che anche da parte di alcuni esponenti dell’opposizione sia stata riconosciuta l’importanza di questa iniziativa.

È questo quanto dichiarato in una nota dal Capogruppo della Lega Salvini Trentino MARA DALZOCCHIO