Denis Paoli: “Sterili le polemiche di chi dice che non poteva entrare ieri all’evento organizzato da Bisesti e Segnana”

Immagino l’umore degli Assessori Stefania Segnana e Mirko Bisesti nel vedere scritte offensive e udire urli contro la loro persona. Mi sono immedesimato in loro e, se le ignobili parole dei manifestanti fossero state rivolte alla mia persona, non avrei certo esitato – e lo dico senza paura – a definirli con epiteti che comunque li denoterebbero a pieno. 

Una giovane manifestante all’ingresso principale mi ha detto ieri: ‘’Non è possibile non poter entrare! È un incontro pubblico!’’. Io le ho risposto che anche io, in qualità di Consigliere provinciale, sono rimasto fuori perché non c’era posto. Tempo fa quando l’associazione Astalli organizzò un incontro pubblico contro il decreto sicurezza a Rovereto mi recai per partecipare e l’ingresso mi fu negato perché la sala era piena. Ho preso atto e me ne sono andato, senza avere nelle tasche nessun biglietto offensivo da tirare nel corridoio, tanto meno senza osare insultare chi ha organizzato l’evento. La ragazza che si lamentava se ne è andata senza dire parola e nella piena consapevolezza di essere, nei fatti, nel torto. Questo per far capire che probabilmente, nella giornata di ieri, sono stati usati anche degli studenti che potrebbero essere fomentati da qualche finto paciere, da qualche finto sindacalista e da qualche finto rappresentante delle istituzioni.

È questo quanto dichiarato dal Consigliere provinciale Lega Trentino DENIS PAOLI