Gazebo Lega Trento. Moranduzzo e Rossato: “Soliti predicatori di diritti impediscono l’esercizio delle libertà fondamentali di uno Stato civile”

In merito ai fatti di oggi, il Consigliere Devid Moranduzzo ha dichiarato: “Anche oggi, così come avviene con cadenza settimanale, i soliti soggetti hanno voluto attaccare il gazebo della Lega Trentino presente nel capoluogo. Per l’ennesima volta ringrazio le forze dell’ordine per essere intervenute e per aver evitato feriti. L’attuale situazione di odio che proviene da certi soggetti non è passata inosservata nell’attività consiliare in Provincia che sto compiendo da tre mesi a questa parte e sarà oggetto di opportune verifiche con le modalità che il popolo sovrano mi ha concesso”.

Su quanto avvenuto è intervenuto anche il Consigliere Katia Rossato che ha voluto aggiungere: “Solidarietà ai nostri ragazzi impegnati oggi al gazebo della Lega del giovedì. Ancora una volta si sono verificate le usuali vessazioni da parte dei soliti “portatori dei diritti”. Sono convinta del fatto che se da una parte criticano alcune scelte politiche, dall’altra si dimenticano totalmente i principi base del contratto sociale. Concetti stanno alla base di qualsiasi normale civiltà. Da genitore, mi chiedo se queste persone abbiano o meno ricevuto una qualche forma di educazione civica”.