Giuliani: “Frasi contro Ceccardi gravi. Necessaria una unanime condanna

Leggo sui giornali la triste frase pronunciata da parte di un consigliere del PD della Toscana, il quale ha detto che la candidata alla presidenza della Regione Toscana, Susanna Ceccardi, è al guinzaglio di Salvini. Una frase particolarmente offensiva nei confronti di una donna che ha dato ampia dimostrazione delle sue capacità anche dal punto di vista amministrativo. Mi auguro che ci sia un’ampia condanna da parte di tutte le donne che siedono in Consiglio comunale a Trento nei confronti di questa frase, offensiva nei confronti delle battaglie da noi tutte condotte nel corso di questi anni. 

Non è la prima volta che noi donne della Lega veniamo offese da esponenti della sinistra e ciò è avvenuto anche in Trentino. Chi ci offende non conosce neanche la storia della Lega, una storia dove le donne hanno sempre avuto ruoli importanti. Per esempio voglio ricordare che sono stata candidata Sindaco a Trento nel 2009 e l’ho fatto senza essere al guinzaglio di nessuno, ma in totale autonomia così come tutte le altre mie colleghe di partito che hanno negli anni dimostrato intelligenza, acume e forte spirito d’iniziativa. Le attività fatte da noi donne della Lega a tutela delle donne sono state numerose nel corso degli anni, e ci siamo impegnate in tal senso quando era necessario e non per motivi futili; l’abbiamo fatto senza se e senza ma. Stupisce tuttavia vedere molte persone che, ad esempio, si soffermino sul vocabolario di genere e che poi dopo senza tanti problemi rimangono in silenzio di fronte a frasi di una gravità inaudita. Io a quel consigliere regionale non affiderei neanche la mia cagnolina.

Questo quanto dichiarato in una nota dal Consigliere comunale della Lega a Trento, Bruna Giuliani.