Gruppo consiliare: “Soddisfatti per l’approvazione di una manovra che rimette al centro i trentini”

Siamo soddisfatti per l’approvazione della manovra di assestamento, una manovra che finalmente ha portato i trentini al centro e quindi ha risposto pienamente al motto che ha caratterizzato la nostra campagna elettorale: ”Prima i trentini”. Questo infatti non vuole essere uno slogan, ma è piuttosto un impegno concreto a favore di donne, uomini e di tutti coloro che vivono e lavorano in Trentino. Le norme che sono state oggetto di questa variazione di bilancio hanno riguardato argomenti sensibili quali ad esempio la creazione del sovrintendente scolastico, una maggiore autonomia da parte delle scuole, ma anche politiche a favore della natalità e quindi a tutela di tanti giovani che vogliono costruirsi una famiglia. Siamo poi particolarmente orgogliosi di aver abolito il vincolo di destinare lo 0,25% del bilancio Provinciale alla solidarietà internazionale. Il vincolo era una sicura garanzia di poca concorrenza, poca qualità, poco pluralismo, pochi contenuti, continuismo e contiguità.
Un’abolizione del vincolo che non comporterà l’abolizione tot court della Cooperazione internazionale, quanto piuttosto una rimodulazione di questa facendo sì che tale settore possa esprimere al meglio le sue potenzialità anche dal punto di vista della politica estera del trentino.

È questo quanto affermato in una nota dal Gruppo consiliare della Lega Salvini Trentino.