Moranduzzo: “Risposta all’interrogazione sul sottopasso ferroviario a Spini di Gardolo è punto di partenza per trovare soluzione al problema”

In riferimento alla recente risposta all’interrogazione presentata dal sottoscritto al Presidente Maurizio Fugatti in merito ai vari progetti, e ai relativi costi, che si sono susseguiti negli anni per porre soluzione al problema del traffico causato dalla presenza dell’attraversamento della Trento-Malè in prossimità di Spini di Gardolo, mi sento di dichiararmi soddisfatto da quanto è stato comunicato.

Fare il punto sui vari progetti che si sono susseguiti negli anni è sicuramente la miglior base di partenza per poter valutare in modo informato quale sia la strada da percorrere per arrivare, una volta per tutte, alla risoluzione del problema.

Il sottoscritto ha già più volte discusso la situazione viabilistica della zona con il presidente della Circoscrizione di Gardolo Antonella Mosna, concordando sulla necessità di un intervento mirato nel medio periodo.

Allo stesso tempo posso affermare che ci sono già stati i primi contatti con il presidente Fugatti, il quale si è dimostrato sensibile alla problematica in questione ed aperto al dialogo. Apertura che non c’era stata, fino ad ora, da parte della precedente amministrazione Rossi. Sono fiducioso che, se ci sarà la possibilità, la nuova Giunta punterà all’individuazione della soluzione più appropriata.

E’ questo quanto comunicato in una nota dal Consigliere provinciale Devid Moranduzzo.