Paccher: “Bene la volontà di procedere con le opere pubbliche sul territorio della Valsugana”

Bene la volontà da parte della Giunta provinciale di procedere con le opere pubbliche in programma sul territorio della Valsugana.

Parlo nello specifico della progettazione in vista della realizzazione di opere quali la rotatoria presso la S.P. 1 all’altezza di Caldonazzo, la realizzazione della rotatoria a Baselga di Pinè e i pannelli fonoassorbenti all’altezza di Pergine, la sistemazione della viabilità all’altezza di Roncegno lungo il torrente larganza, della S.P. 225 in località Barbaniga nel comune di Civezzano. 

Al contempo è in fase di scelta del contraente da parte della Provincia dell’adeguamento sismico del Viadotto dei Crozi, del marciapiede in Loc. Marter per la messa in sicurezza della mobilità pedonale, il completamento svincolo di Barco – 1° stralcio (Comune Levico Terme), Sistemazione curva del Rocolo a Telve, la messa in sicurezza della strada statale della Valsugana a Ospedaletto e il marciapiede dal ponte di Carzano al bivio variante di Scurelle presso la S.P. 65 della Panoramica. Sono solamente alcuni esempi. 

L’emergenza sanitaria, economica e sociale provocata dalla diffusione del Covid-19 ha sottoposto l’intera comunità ad una prova durissima, compromettendo il normale andamento delle diverse attività svolte da tutti i consociati, talvolta ostacolando queste ultime in modo addirittura funesto.

Ogni piano d’azione ideato precedentemente al periodo di lockdown ha dovuto, in questo momento, conoscere una fase di rallentamento, la quale si è purtroppo e nella maggior parte dei casi spinta sino all’arresto. 
Ieri la rassicurazione del Presidente Fugatti circa la continuazione di tali opere è stata rassicurante nei confronti delle comunità coinvolte anche perché si tratta di opere di ammodernamento e sviluppo del territorio richieste da anni.

Questo quanto dichiarato in una nota dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino, Roberto Paccher