Rossato: “Stupiscono le parole di Degasperi”

PRIMA SEDUTA CONSIGLIO PROVINCIALE DOPO ELEZIONI OTTOBRE 2018 / in foto KATIA ROSSATO FOTO DI ALESSIO COSER

Dispiace sentire le dichiarazioni del consigliere Degasperi che, da qualche tempo a questa parte, strizza l’occhio a un elettorato di sinistra incline a proporre ai nostri bambini, ai nostri figli, libri di testo che pretendono di essere manuali per insegnare e fare chiarezza sulla sessualità, ma che, di fatto, mettono ancora più confusione.

Il suo atteggiamento non sembra essere quello di un Consigliere provinciale con l’obiettivo di fare opposizione costruttiva, quanto piuttosto quello di un rancoroso esponente di un partito che ha perso e sta perdendo il contatto con gli elettori, come dimostrano gli ultimi risultati elettorali.

I corsi che sono stati sospesi e che Degasperi difende così strenuamente, hanno necessità di essere ridefiniti in maniera più professionale, come ci è stato chiesto a gran voce da moltissimi genitori. L’intento nostro e degli Assessori Segnana e Bisesti non è quello ascoltare la rabbia di pochi, come Degasperi e certa sinistra fanno, ma gli appelli accorati della maggioranza silenziosa dei genitori trentini, che ha come unico interesse il difendere l’integrità dell’educazione dei loro figli.

È questo quanto dichiarato in una nota stampa dal Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino KATIA ROSSATO