Scuola di Medicina. Dalzocchio: “Una sfida che il Trentino può vincere”

Il presidente Fugatti va ringraziato perché, con questa comunicazione, ha confermato diversi aspetti molto positivi. Il primo è senza dubbio quello della volontà provinciale di procedere all’istituzione di una Scuola di Medicina, un progetto che è anche una sfida; ed è una sfida che non deve vincere la Giunta provinciale, la Lega o il Presidente Fugatti, ma tutto il Trentino. Anche se è una sfida complessa, sia per le diverse parti in causa, sia per le ristrette tempistiche ministeriali (per quanto esse possano, magari, essere allentate da una proroga).

Un secondo aspetto positivo – oggetto di apprezzamento, ha spiegato il Presidente Fugatti, anche a livello ministeriale – consiste nella volontà non solo e non tanto di avviare una scuola di Medicina, ma di farlo tenendo insieme le specificità di Padova, Trento e Verona. Le cronache sulla stampa, in questi giorni, hanno più volte parlato di trattative “difficili”, se non addirittura “naufragate”. Ebbene, oggi il Presidente Fugatti ci ha confermato che, per quanto articolate, le trattative – anche con il supporto dei funzionari e dirigenti provinciali – sono ancora in corso, e ciò è senza dubbio un elemento positivo. Anche per l’attenzione alle scuole di specialità, che la Giunta sta immaginando con un forte elemento di supporto e collaborazione con l’ateneo trentino.

Infine, terzo ma non meno importante aspetto, l’attenzione – più volte sottolineata dal Presidente di Fugatti – sia al quinto anno (quindi alla possibilità di avere medici disponibili per l’Apss e per il Trentino da qui a 5 anni) sia alle eccellenze trentine, e cioè ai vari centri di ricerca e fondazioni già operanti sul territorio. In altre parole, il Presidente Fugatti ci ha fatto capire che la Giunta provinciale sta cercando non di fare una Scuola di Medicina PER il Trentino; non solo, ma anche CON il Trentino. Un passaggio, questo, più volte echeggiato nell’intervento del Presidente e del quale, come gruppo Lega Salvini Trentino, siamo particolarmente contenti, perché espressione di uno spirito collaborativo e armonioso.

Questo quanto dichiarato in una nota dal Capogruppo della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio